IN PRIMO PIANO

29 novembre 2011

Bianca Ferracani

1

Natale a tutta birra, dove gustare le migliori birre speziate in giro per l’Europa

Birra di Natale? Mai sentita nominare? Un tour europeo per gustare queste specialità di stagione!

, , , ,
Birra di Natale

Birra di Natale - Foto di stu_wp

 

Strano accostamento birra e Natale.

Ammetto di aver scoperto l’esistenza di birre di stagione leggendo la bacheca facebook di un’amica sensibile all’argomento.

E cosi ho fatto una piccola ricerca sul web per restare a bocca aperta un paio di minuti prima di iniziare a scrivere delle birre di natale ma soprattutto dei luoghi dove poterle gustare.

La birra di Natale viene spillata solo da metà novembre al 31 dicembre ed è una birra arricchita da spezie.

La sua origine risale all’XI secolo e venne prodotta per prima, in Belgio, Norvegia e Francia, prima di approdare negli Stati Uniti che ancora oggi producono birra d’annata dal retrogusto di cioccolato o uvetta.

Inizialmente queste birre erano nate per un consumo familiare, esteso poi ai dipendenti della birreria, per diventare uno speciale regalo di fine anno a beneficio dei clienti più affezionati del birrificio.

Le birre ad alta fermentazione, d’annata, sono arrivate in tutto il nord Europa, dove ogni anno, i cultori della birra di stagione, si recano per assaggiare le fortissime birre (dai 7 ai 10 gradi alcolici) al sapore di cannella, coriandolo, ginepro o miele passeggiando tra i colorati mercatini natalizi.

Tra queste la celebre Samichlaus, con una altissima gradazione alcolica (ben 14% vol.) è la birra di San Nicola inventata dalla fabbrica svizzera Hurlimann all’inizio degli anni 80, e prodotta ogni anno esattamente il 6 dicembre (giorno di San Nicola), per poi maturare per ben 10-11 mesi ed esser finalmente imbottigliata giusto in tempo per le feste dell’anno successivo

***

Il nostro tour tra le birre natalizie non poteva non partire dal Belgio, e in particolare dalla regione delle Fiandre, dove ad Essen si festeggia il prossimo 17 e 18 dicembre 2011 il Kerstbier Fest la più grande festa dedicata all’edizione natalizia della birra.

Circa 200 tipi di birre, tra cui birre trappiste e artigianali e numerose birre sperimentali, per accompagnare il meglio della cucina locale, tutto a base di birra; come lo spezzatino cotto nella birra di Natale, le mitiche zuppe, i panini con salsiccia e il formaggio con sale di sedano.

A qualche chilometro da Bruxelles, nel villaggio di Itterbeek, al Birrificio Timmermans (specializzato in birre a fermentazione spontanea) potrai gustare la glükriek, la birra brulè, al gusto di cannella.

Accantona per un attimo l’idea della birra come bevanda fresca e dissetante perchè questa va bevuta calda alla temperatura di circa 50°.

***

Strasburgo è conosciuta per i suoi mercatini di Natale ma anche qui la birra artigianale del Natale, per tradizione dal gusto un po’ speziato, scorre tra i bellissimi chalet di legno in giro per la città pronta anche da portare a casa in preziosi cesti natalizi accompagnata dal fois gras d’oca e i deliziosi biscotti alla cannella.

A pochi chilometri dalla bella cittadina francese potrai trascorrere un piacevole pomeriggio all’antica Brasserie Schutzenberger, che dal 1740 produce buonissime birre: da quelle al miele, a quelle alla cannella e al ginepro.

***

Nel nostro tour natalizio non poteva mancare il grande nord: a pochi chilometri da Oslo, a Gjelleraasen, da metà novembre, nel più antico birrificio della Norvegia, spazio alle dense e rossastre birre di Natale.

In questo caso la tradizione è strettamente legata alla festa pagana di Jol che ha segnato il solstizio d’inverno, e così la birra natalizia viene stappata in Norvegia in onore della divinità.

***

Nella danese Copenaghen invece tra musiche natalizie e bancarelle illuminate potrai assaggiare la famosa Julebryg, la speciale birra di Natale fa concorrenza al gløgg, la bevanda tradizionale danese a base di vino rosso, acquavite, cannella, uvetta, chiodi di garofano e mandorle a pezzetti servita fumante e forse piu’ adatta ad accompagnare un pranzo natalizio a base di aringhe sottaceto, patè di fegato, maiale, cavolo rosso e polpettine.

Spumeggianti boccali di birra animano dunque le piazze di tutta Europa ma non solo: anche in Italia infatti le manifestazioni dedicate alle birre del Natale non mancano e la settimana prossima andremo a scoprire dove.

Articolo di
Bianca Ferracani

Questi altri articoli possono interessarti?

Bazzano, Il Paese dei Presepi
Foto di Fausta B. Presepi, presepi e ancora presepi, come ci raccontava Irene alcuni giorni fa nel suo post... è il momento giusto per andare alla ricerca di questi gioielli di antica tradizione....
Natale e Capodanno 2011: Eventi proposti dall'Associazione dei Castelli del Ducato di Parma e Piacen...
Gli eventi in programma nelle zone dei Castelli di Parma e Piacenza durante il periodo di Natale e Capodanno.
Mercatini di Natale in Trentino Alto Adige: informazioni e siti utili
Senza nulla togliere alle altre regioni italiane che hanno in calendario i mercatini di Natale, quelli del Trentino Alto Adige sono in assoluto i più caratteristici e affollati. Raccolgo qui i più imp...
Mercatini di Natale a New York (e Black Friday)
Il Giorno del ringraziamento è il nastro di partenza per il periodo natalizio anche se, attenzione, le decorazioni iniziano solo dopo l’accensione dell’Albero! Ma il mio vero consiglio è di non lascia...