IN PRIMO PIANO

Minorca, le spiagge più belle tra nord e sud

Un’isola e tantissime spiagge, dalla sabbia bianca a quella rossa, vediamole insieme!

, , , , ,
 Son Bou

Son Bou – Foto di Cristina

 

Minorca è senza ombra di dubbio l’isola delle Baleari più amata dai “sea addicted“, dai “malati” di spiagge e mare.

In effetti è un’isola con centinaia di calette e piccole spiagge da scoprire, in più ha diverse varietà di sabbia, per tutti i gusti…

Prima di iniziare a consigliarti le spiagge più belle, vediamo di dividerle in 2 grandi gruppi:

- quelle del sud, con sabbia molto fine, bianca e in alcuni casi quasi rosa, alcune sono attrezzate (es: Binibeca, Cala en Porter, Son Bou, santo Tomàs e Cala Galdana) e con la possibilità di avere nei dintorni ristoranti e bar;

- quelle del nord, con sabbia più grossa, simile alla nostra e con la presenza anche di sassi più o meno grandi, nella maggior parte dei casi si tratta di spiagge non attrezzate e piuttosto lontane dai ristori quindi è sempre bene attrezzarsi con acqua, ombrelloni e cibo.

Cominciamo con quelle del sud:

Son Bou

E’ una lunga spiaggia di sabbia bianca, sempre abbastanza affollata visto che alle spalle sono presenti alcuni hotel.
La bellezza di questa spiaggia sta nel fatto di poter fare lunghe passeggiate ed è adatta a famiglie e bambini vista la vicinanza ai servizi essenziali.
Nella parte più bassa della spiaggia (verso sud est) si può raggiungere una caletta meno frequentata e più tranquilla.

L’accesso più facile è dall’entrata pubblica.

***

Cala Galdana

E’ una spiaggia sicuramente più ridotta rispetto alla precedente ma essendo a ridosso del paesino garantisce la presenza di ristoranti e negozi vari.
La sabbia è bianca e una nota di merito va ai fondali molto belli, adatti a chi pratica snorkeling.

***

Bininbeca (Bininbequer)

Bininbeca

Bininbeca – Foto di Cristina

 

Spiaggia attrezzata e dietro ha un paese con tutti i servizi possibili.
Va nominata per la bellissima sabbia che ha… è quasi rosa!
Non è la sola di questa zona e ti consiglio di visitare anche quelle adiacenti.
Insomma… questa potrebbe essere una zona di Minorca a cui dedicare una giornata di mare, spostandosi di spiaggia in spiaggia senza problemi, vista la vicinanza tra queste piccole calette.

***

Sant Tomas

A dir la verità non è la spiaggia di San Tomas che voglio consigliarti, però devi arrivare qui per raggiungerla per cui lascia l’auto nel parcheggio principale e comincia a camminare sulla spiaggia non verso San Tomas ma verso ovest.
Con 20/25 minuti di cammino (camminando con un bambino… ma credimi ne vale la pena) raggiungerai la spiaggia di Biningaus.

Biningaus

Biningaus – Foto di Cristina

Biningaus

Biningaus – Foto di Cristina

 

Si tratta di una spiaggia molto particolare, vista la presenza di piccole grotte simili ad anfratti scavate nella roccia che permettono di avere un po’ di riparo dal sole e di privacy.
Ed è per questo che la spiaggia è frequentata anche da nudisti.
Le rocce frastagliate, la sabbia bianca e lo splendido mare la rendono una delle più belle spiagge di Minorca.

***

Per chiudere con le spiagge del sud ti do un altro consiglio.

Partendo da Cala Galdana, seguendo tutta la costa fino al porto di Ciutadella (ovest dell’isola) ci sono tantissime calette meravigliose, l’unico problema è che gli accessi ai parcheggio auto sono a numero chiuso quindi o arrivi presto o devi andare a piedi.
Una soluzione è quella di prendere una delle barche che giornalmente partono da Ciutadella e si fermano di spiaggia in spiaggia. Sono turistiche certo… ma se ti piace il genere può essere un’idea.
La “gita” dura una giornata intera e ti regala la possibilità di vedere un sacco di calette.

***

E ora vediamo quelle del nord, le spiagge incontaminate e spesso solitarie.

Playa de Cavaleria – Binimel.la – Pregonda – Pregondò

Pregondò

Pregondò – Foto di Cristina

 

Le metto assieme perchè sono tutte nella stessa zona, le prime 2 sono raggiungibili facilmente appena parcheggiata l’auto (massimo 10 minuti a piedi), le ultime 2 più distanti… diciamo 30 minuti buoni da Binimel.la per quella più lontana, Pregondò.
La più bella? Proprio l’ultima: Pregondò!

Pregondò

Pregondò – Foto di Cristina

 

La sabbia è rossiccia e crea un mix di colori con il mare con un risultato incredibile.
Sono spiagge non attrezzate.
A Cavaleria c’è anche la possibilità di fare i fanghi in pozze naturali.

***

Cala Tirant

E’ nella zona vicino al paese di Fornells, è attrezzata e possiede una sabbia rossastra, ma il motivo per cui va segnalata è lo splendido tramonto a cui assistere da qui.
I colori sono incredibili.

***

Arenal d’En Castell

Con una sabbia simile alla nostra e con il fatto di essere attrezzata, si può consigliare anche alle famiglie e infatti risulta più turistica.
E’ comunque un’ottima spiaggia!

***

Sa Mesquida

Sa Mesquida

Sa Mesquida – Foto di Cristina

 

Parte est dell’isola, è la spiaggia attrezzata di un piccolo paesino sperduto ma il mio consiglio è quello di non fermarsi lì, ma camminare 5 minuti sulla spiaggia fino a raggiungere 2 piccole calette, una sassosa e una di sabbia.
I fondali sono molto belli ed è il luogo ideale per lo snorkeling.

***

Es Grau

E’ una località inserita all’interno del Parco Naturale de S’Albufera des Grau. Se riesci, cerca di noleggiare una barchetta e fatti portare alla piccola Isla d’En Colom, da vedere assolutamente.

Di nuovo: questo articolo non sarebbe uscito senza Cristina e il suo prezioso (indispensabile) aiuto come “super esperta” sulle Baleari.

Grazie ancora!!!

Un saluto,
Cristiano

Questi altri articoli possono interessarti?

Ultimi raggi di sole a Camogli
Foto di Fausta B. Chi prima dell’arrivo dell’inverno non ha voglia di vedere ancora il mare e di sentire quei piacevoli rumori che ci hanno accompagnato nella stagione estiva? Penso tutti, in ...
Dubrovnik: 10 luoghi da non perdere e alcuni suggerimenti per brevi escursioni
Una lista di 10 cose da fare assolutamente a Dubrovnik e in aggiunta un paio di consigli per escursioni davvero suggestive.
Nora, citta' punica, fenicia e romana, Sardegna da visitare
Andiamo alla scoperta del sito archeologico di Nora, vicino Cagliari con i suoi reperti di epoca punica, fenicia e romana.
A Malta: arte, musica e intrattenimento
Alcuni eventi molto interessanti animeranno l'isola di Malta nei prossimi mesi, si va dall'arte alla musica, fino all'apertura di nuovi casinò. Un programma per tutti i gusti e per tutte le età arricc...