IN PRIMO PIANO

Cucina greca: ecco le ricette dei piatti piu’ famosi

Per un giorno ViaggioVero si trasforma in food blog e ti porta alla scoperta della cucina greca con ricette e modalita’ di preparazione dei piatti piu’ importanti. Associare emozione ad emozione diventa qualcosa di speciale anche in cucina. Potrai portare in tavola un po’ di quel mare e di quella terra.

, , , ,
Gamberi “saganaki”

Gamberi “saganaki” – Foto di Michal Osmenda

 

Ogni volta che rientravo da una vacanza in Grecia mi rimaneva addosso quel naturale pizzico di nostalgia, non solo per i paesaggi e l’atmosfera vissuta durante il mio soggiorno, ma anche e soprattutto i profumi, i colori e i sapori di una cucina etnica che con il passare del tempo ho sempre apprezzato maggiormente.

Così ho deciso di circondarmi di libri che mi aiutassero a riprodurre gli stessi piatti, le stesse delizie assaporate in quei momenti di pace assoluta.

Associare emozione ad emozione diventa qualcosa di speciale anche in cucina.

Ecco le ricette più conosciute che puoi sperimentare a casa, portando in tavola un po’ di quel mare e di quella terra.

***

Spuntini/Antipasti

Gamberi “saganaki” (Garides saganaki)
Per 6 persone: 1 kg di gamberoni – 300 gr di feta (formaggio greco) – 2 tazze di olio di oliva – 1 scatola di pomodori pelati – 1 cipolla grande tritata – prezzemolo, sale, pepe, origano
Bollire i gamberi per pochi minuti in abbondante acqua salata, scolarli e conservare l’acqua.
Soffriggere la cipolla e aggiungere i pomodori, l’acqua dei gamberi, sale e far bollire il tutto fino a che la salsa non diventi densa.
Disporre i gamberi in una pirofila o in una teglia di terracotta e cospargerli di salsa.
Aggiungere il prezzemolo e la feta tagliata a pezzetti non troppo piccoli.
Cuocere in forno ad alta temperatura per circa 30minuti.

Tzatziki
Per 4 persone: 1 ciotola di yogurt denso (vellutè) – 1 cetriolo medio – 4 spicchi d’aglio – 1 cucchiaio abbondante di olio d’oliva – 4/5 gocce di limone – un pizzico di sale
Pulire e grattugiare il cetriolo (dalla parte larga) su un panno pulito, quindi strizzarlo per fargli perdere l’acqua.
Mettere lo yogurt in una terrina, aggiungere il cetriolo grattugiato, grattare l’aglio e mescolare tutto in modo omogeneo.
Versare nel composto l’olio, il sale e le gocce di limone e disporre il tutto in frigorifero.
L’insalata saporitissima si serve solitamente fredda: ideale da gustare da sola, ottima da aggiungere ad altre portate. (personalmente condisco la classica insalata verde, i pomodori, le verdure di stagione o alcuni secondi piatti…)

***

Piatti all’olio

Briam
Per 4 persone: 4 zucchini – 2 cipolle – 1 Kg di patate – 2 spicchi d’aglio – 1 cucchiaino di prezzemolo tritato – 1 tazza d’olio – sale e pepe
Pulire le patate, gli zucchini e una cipolla e tagliare il tutto a fette.
Mettere tutto in una teglia.
Aggiungere sale, pepe, aglio, prezzemolo e l’altra cipolla, il tutto tritato, l’olio e 2 bicchieri d’acqua.
Coprire con carta stagnola e mettere a cuocere in forno con temperatura media per circa 40 minuti.
Servire accompagnato da formaggio, feta oppure olive.

***

Piatti di pesce e frutti di mare

Calamaretti alla Salonicco (Kalamarakia Thessalonikis)
Per 6 persone: 1 Kg di calamaretti – 4 peperoni verdi – 1 scatola di polpa di pomodoro – 3 spicchi d’aglio – 2 cipolle medie – 1/2 tazza di olio – 1 mazzetto di rosmarino – sale e pepe
Pulire i calamaretti e tagliarli a pezzi.
Pulire cipolle e peperoni e tagliarli a fette e tagliuzzare l’aglio.
Far scaldare l’olio in una padella, soffriggere la cipolla e poi aggiungere l’aglio, i peperoni e i calamaretti dopo averli prima sgocciolati.
Unire i pomodori passati e il rosmarino.
Lasciare cuocere a fuoco lento per circa 30-35 minuti.

***

Piatti di carne

Moussakas
Per 6 persone: 1 kg di melanzane – 1/2 kg di patate – 1/2 kg di carne tritata – 1 scatola piccola di pelati – 1/3 di tazza d’olio – 2 cipolle tritate – 1 foglia di alloro – 1 spicchio d’aglio – 1 tazza e 1/2 di formaggio gruviera grattugiato – olio per friggere – sale e pepe. Per la besciamella : 1 tazza di burro – 1 tazza di farina – 4 tazze di latte freddo – 2 uova – sale, pepe e noce moscata
Pulire melanzane e patate, tagliarle a fette e friggerle nell’olio.
Rosolare la cipolla tritata con l’aglio e aggiungere la carne tritata soffriggendo bene, nell’olio caldo, per 10 minuti, mescolando sempre.
Aggiungere il pomodoro, sale e pepe, abbassare la fiamma e cuocendo la carne ancora per 30 minuti.
Stendere metà delle patate in una teglia imburrata, coprirla con la metà della carne tritata e spolverare con un po’ di formaggio grattugiato.
Poi ripetere con uno strato di patate e di melanzane e coprire con la carne rimasta.
Preparare la besciamella (ricetta classica) e aggiungere alla salsa le due uova.
Stendere il tutto sopra la moussakas e lasciar cuocere per 40 minuti in forno (180°) fino a che non compare un bel colore dorato.
Servire dopo circa 15 minuti.

***

Dolci

Baklavas

Baklavas – Foto di Alpha

 

Baklavas
Ingredienti: 1/2 kg di sfoglie sottili di pasta – 2 tazze di mandorle spezzettate – 2 tazze di noci spezzettate – 2 cucchiaini di cannella – 1 tazza di burro – 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano. Per lo sciroppo: 3 tazze di zucchero – 2 tazze di acqua – 1/2 tazza di miele – 2 cucchiai di limone – aroma alla vaniglia
Mescolare in una terrina noci, mandorle, cannella e chiodi di garofano.
Imburrare una teglia e stendervi 4 sfoglie sottili spalmate di burro.
Versare sopra un po’ del composto e ripetere stendendo le sfoglie a 2 a 2 per poi finirle tutte.
Sull’ultimo strato mettere 4 sfoglie sempre spalmate di burro come all’inizio.
Tagliare il tutto in pezzi quadrati con un coltello appuntito e mettere nel centro di ognuno un chiodo di garofano.
Versare sopra il burro restante e cuocere in forno a temperatura media per 30 minuti fino a dorarli bene.
Far bollire lo sciroppo per 5 minuti con zucchero, acqua, miele e vaniglia e appena tolto dal fuoco aggiungere il succo del limone.
Versare lo sciroppo bollente sul baklavas appena tolto dal forno.
Far assorbire tutto lo sciroppo e lasciarlo raffreddare prima di servire.

Buon appetito!

Articolo di
ValMa (Valeria Copperi)

Questi altri articoli possono interessarti?