IN PRIMO PIANO

Fiandre, 8 itinerari da percorrere in bicicletta tra birrifici e villaggi

Bicicletta e Birra? Un giro nelle Fiandre e ti sentirai in paradiso. La terra del Giro delle Fiandre, una delle gare storiche e più amate da tutti i ciclisti del mondo. La terra dei birrifici artigianali e delle centinaia di etichette “assaggiabili”. La terra dove chi ama le due ruote può ristorarsi e incontrare appassionati nelle decine di Cycling Café sparsi per tutta la regione.

, , , , , ,
Uno dei “muri” del giro delle Fiandre

Uno dei “muri” del giro delle Fiandre – Foto di Cristiano Guidetti

Bicicletta e Birra non è un accostamento così assurdo. Se assunta con moderazione, la bionda bevanda aiuta a recuperare i sali minerali persi durante lo sforzo fisico, oltre a creare quella giusta atmosfera di convivialità dopo una giornata sulle due ruote.

Ora però serve un luogo in cui sia la bici che la birra siano due vere istituzioni e vengano celebrate e osannate durante tutto l’arco dell’anno.

Facilissimo: un giro nelle Fiandre e ti sentirai in paradiso.

La terra del Giro delle Fiandre, una delle gare storiche e più amate da tutti i ciclisti del mondo.

La terra dei birrifici artigianali e delle centinaia di etichette “assaggiabili”.

La terra dove chi ama le due ruote può ristorarsi e incontrare appassionati nelle decine di Cycling Café sparsi per tutta la regione.

Ora cercherò di mettere un po’ ordine sui possibili tour che vengono proposti, itinerari che permettono di spostarsi in bicicletta e fermarsi a visitare un birrificio, un negozio o gustarsi e re-idratarsi a fine giornata con una birra di altissima qualità.

Ci sono percorsi per tutti, adatti a chiunque, ti basterà studiare l’itinerario e la sua lunghezza per capire se è proprio quello fa per te.

Un’informazione prima di partire con le tante possibilità: troverai qui sotto parecchi link a siti ufficiali in lingua inglese o fiamminga, ma puoi sempre contattare l’Ente del Turismo Fiandre in Italia per qualsiasi richiesta e informazione specifica, ti aiuteranno di certo:

=> Ente Turismo Fiandre

Oudenaarde Brewery Route (31 km)

Parlare di Oudenaarde equivale a parlare del ciclismo stesso. È la mecca degli appassionati, qui arriva e si conclude il giro delle Fiandre, ci sono i café dove i vincitori festeggiano spinando birra e c’è il museo che racconta le gesta nella storia della corsa, il Centrum Ronde van Vlaanderen.

La piazza principale di Oudenaarde nelle Fiandre

La piazza principale di Oudenaarde nelle Fiandre – Foto di Cristiano Guidetti

Per cui non ti stupire se tanti dei tour partono o toccano questa storica e fondamentale cittadina.

La Oudenaarde Brewery Route è un anello che parte e arriva a Oudenaarde, non è lunghissimo ma racchiude tutte le peculiarità di questa splendida regione e della passione per la bicicletta. Attraverserai le classiche stradine con i ciottoli, potrai visitare 4 birrifici e decine di café, oltre naturalmente a splendide viste sulla città e sui villaggi nei dintorni.

Non mancheranno nemmeno i temuti e famosissimi “muri”, forse li avrai visti in televisione durante il giro delle Fiandre: sono salite più o meno brevi che raggiungono in alcuni casi anche il 20% di pendenza; per aumentare ancor di più la posta in gioco i muri hanno una pavimentazione formata da ciottoli di pietra. Insomma… sono un vero mito per i ciclisti di tutto il pianeta.

Zwalm Mill Route (24 km)

Un percorso semplice, quasi del tutto pianeggiante nella zona di Zwalm, raggiungibile anche da Gent senza eccessiva fatica.
La possibilità di visitare un birrificio, Brouwerji Contreras, e quella di ammirare gli storici mulini ad acqua presenti su questo percorso sono i valori aggiunti che invitano a percorrerla.

Un mulino ad acqua sul percorso

Un mulino ad acqua sul percorso – Foto di Cristiano Guidetti

The Blue Loop (78 km)

Partenza e arrivo da Oudenaarde per questo percorso che si snoda a sud della città e comprende parecchi dei più famosi “muri” del giro delle Fiandre come il Paterberg (360 metri di lunghezza, ma una pendenza che arriva all’impressionante valore del 20%) e il Koppenberg (680 metri e una pendenza massima del 19%). L’itinerario tocca anche la cittadina di Ronse, in cui puoi fermarti per un pranzo e per visitare il piccolo centro storico, per poi risalire lo Schelde, il fiume che attraversa la regione.

Una salita acciotolata, cloassica nelle Fiandre

Una salita acciotolata, cloassica nelle Fiandre – Foto di Cristiano Guidetti

The Yellow Loop (104 km)

Sempre da e per Oudenaarde questa volta si gira a nord della città. Si attraversano Zottegem e Zingem per un percorso eclettico e ricco di scorci, ma anche di colline da scalare e il famoso percorso acciotolato del Paddestraat. Nella zona di Zottegem ci sono due birrifici da visitare, il Brouwerji De Ryck e il Brouwerji Van de Bossche.

The Bidon Route (o Grail Route – 42 km)

Si parte e arriva a Geraardsbergen, un anello per tutti, privo di salite impegnative – anche se in città potresti voler provare il famoso De Muur, muro che arriva al 20% di pendenza. Se invece la vuoi prendere comoda stai sul percorso e goditi il birrificio De Graal, vicino Nederbrakel e attraversa i tanti villaggi caratteristici presenti in questo itinerario.
Ah… dimenticavo! Geraardsbergen è la città della Mattentaart, una torta locale insignita addirittura con l’Indicazione Geografica Protetta dall’Unione Europea nel 2006. Questo per dirti che devi cercarla in uno dei tanti forni che la preparano e assaggiarla.

Mattentaart

Mattentaart – Foto di Stefan Jacobs, presa dal sito visitFlanders

The Explorer Route (97 km)

Diciamo che unisce il nord e il sud di Oudenaarde passando per luoghi già citati. Non mancano le salita, i birrifici e i villaggi, ma è anche un percorso da visitare con tutti e cinque i sensi. Quindi, visto che è abbastanza lungo prenditela comoda e goditi la pedalata.

The Bahamontes Route (110 km)

Oudenaarde è sempre il nostro punto di partenza e arrivo, ma questa volta l’itinerario si concentra sugli aneddoti e sulle storie. E qui la storia l’ha fatta il ciclismo quindi l’itinerario ha il nome di una famosa rivista dedicata a questo sport. Ogni km che percorrerai sarà stato teatro di qualche gesta importante, fermati e con la mappa individua dove ha staccato e poi vinto quel corridore 35 anni fa, dove è caduto e si è dovuto ritirare quell’altro campione. È sicuramente un percorso per appassionati e nostalgici, ma è anche la fotografia delle Fiandre e ciclismo intero.

The Spartacus Route (181 km)

Il nome dell’itinerario spiega tutto. Si parte dalla nostra città preferita Oudenaarde, si arriva fino a Galmaarden (est di Geraardsbergen), per poi rientrare da sud attraversando anche Ronse. Attraversiamo con un solo giro tanti dei territori sopra descritti. Forse dovrai essere allenato/a per percorrerlo tutto, ma sicuramente ti darà grandi soddisfazioni. E tra uno sforzo e l’altro – puoi anche prenderti i tempi su alcuni dei muri più famosi – non scordare di fermarti nei tanti birrifici che incontrerai, assaggia le specialità dei villaggi

Siti da visitare per le mappe, le informazioni, gli indirizzi, ecc…

=> Ente Turismo Fiandre
(Puoi cercare e chiedere materiale cartaceo in inglese con mappe e informazioni sui vari itinerari)

=> http://www.tov.be/en
(sito del turismo della provincia Oost-Vlaanderen, dove troverai mappe in pdf e coordinate da scaricare)

=> http://www.tov.be/nl/fietsrouteplanner
(per pianificare i tuoi itinerari e scegliere quello più adatto a te)

Un saluto,
Cristiano

Questi altri articoli possono interessarti?

Giornata delle Ferrovie Dimenticate, in bicicletta o facendo trekking basta che sia "slow"
Le ferrovie dimenticate sono un patrimonio nazionale da riscoprire e valorizzare. Attraversano zone molto belle e possono essere percorse sia in bicicletta, sia organizzando trekking per ogni tipologi...
Alla scoperta della Tasmania: Richmond, Huonville e il Monte Wellington
Richmond è una cittadina che racconta la storia di uno dei primi villaggi coloniali australiani. Huonville si trova sulle rive del fiume Huon, è tranquilla e circondata da frutteti. Se le condizioni a...
Bruges, meta ideale per una vacanza romantica nelle Fiandre
È indubbio che qualunque sia lo scopo del tuo viaggio, respirerai comunque un’atmosfera romantica in questi luoghi. Eccoti 4 consigli per vivere in modo romantico Bruges, ma puoi utilizzarli anche sol...
Vacanza a Bibione: mare ma non solo
Non mi limiterò ad elencare le caratteristiche che rendono Bibione un’ottima scelta per le tue vacanze estive, viste le peculiarità del territorio un soggiorno qui a mio avviso è consigliabile tutto l...