IN PRIMO PIANO

Come scegliere un’assicurazione viaggio

Non sto qui a dirti l’importanza di averne una, la tranquillità nel viaggiare e l’assistenza che ti viene fornita in caso di problematiche o infortuni. Vediamo quindi come scegliere un’assicurazione di viaggio, partendo da questi 7 punti.

, , , ,
L’importanza dell’assicurazione viaggi

L’importanza dell’assicurazione viaggi

Qualche settimana fa ho chiesto agli iscritti di ViaggioVero quali fossero gli argomenti che volevano trattassi sia in video, sia all’interno del blog.

Uno di questi, in maniera massiccia, sono state le assicurazioni viaggio. Fare un po’ di chiarezza se possibile.

Arriverà anche un video sul canale Youtube di ViaggioVero (iscriviti!), per ora volevo mettere sul blog i miei consigli, una sorta di bussola per procedere alla scelta dell’assicurazione più adatta alle tue esigenze.

Non sto qui a dirti l’importanza di averne una, la tranquillità nel viaggiare e l’assistenza che ti viene fornita in caso di problematiche o infortuni. Ti auguro non succeda mai nulla, ma nel caso avere un’assicurazione con certe caratteristiche e un’assistenza pronta è fondamentale per evitare spese enormi e grane infinite.

Vediamo quindi come scegliere un’assicurazione di viaggio, partendo da questi 7 punti.

Numero di viaggi

È una domanda che devi farti prima di acquistare, se durante l’anno fai 3 o 4 viaggi potresti già pensare di stipulare un’assicurazione con copertura annuale, il che toglie ogni pensiero e non dovrai più cercare prima di ogni partenza.

È quella che ho io già da diversi anni, l’ho fatta con Europ Assistance ed è multiviaggio per soggiorni fino a 90 giorni, devo dire che sono più che contento, sia dell’assistenza, sia dei servizi compresi. Comunque se vai sul sito di Europ Assistance trovi tante tipologie di prodotti.

Durata del viaggio

Un punto importante perché normalmente le assicurazioni viaggio annuali coprono soggiorni all’esterno fino a 60/90 giorni quindi non sono adatte a chi si trasferisce magari 1 anno per lavoro, ma anche soltanto 6 mesi. Andranno quindi cercati prodotti adatti all’esigenza, ovvero assicurazioni che consentono di coprire soggiorni superiori, viste le tanti situazioni di lavoro all’estero per brevi e medi periodi ora di trovano prodotti ad hoc.

Quindi considera questa possibilità nel caso tu abbia esigenze di trasferimento all’estero per periodi medio lunghi.

Destinazione

Le assicurazioni viaggio dipendono anche da quale sarà la tua destinazione. Di solito ne esistono di due macro tipologie, quello che comprendono viaggi in Nord America e quelle che non li comprendono.

Perché? Se viaggi negli Stati Uniti ad esempio dovrai avere assicurazioni con massimali molto più alti sulle spese sanitarie, là è praticamente tutto a pagamento e se succede qualcosa si rischia la rovina economica senza una copertura assicurativa adeguata. Ergo: valuta anche nella scelta di una multi viaggio se pensi di andare in Nord America perché va cercato e acquistato il prodotto giusto.

Massimali, coperture varie, franchigia

Un punto fondamentale da controllare in fase di scelta. Valuta sempre se i massimali per le spese sanitarie e per tutte le coperture varie ed eventuali sono di tuo gradimento.

Oltre questo, un’altra cosa da controllare è la franchigia che dovrai pagare in caso di problemi. È quella cifra che dovrai sborsare prima di arrivare alla copertura dell’assicurazione, quindi è sempre meglio esserne a conoscenza.

Ad esempio: sulle spese mediche la franchigia è di 100 euro? Bene, allora sai che fino a 100 euro di spese mediche spettano a te, tutto quello che sfora spetta all’assicurazione.

Siete soli? In famiglia? Con un gruppo di amici?

Anche questa è una di quelle cose da valutare sempre, perché esistono assicurazioni che coprono l’intera famiglia e con un singolo premio scacci ogni pensiero. Stessa cosa per i gruppi di amici, a volte non serve stipulare a ciascuno la propria assicurazione, ci sono prodotti che coprono l’intera compagnia in viaggio.

Viaggio di nicchia?

Quando sei in viaggio adori fare sport all’aria aperta, trekking o simili? Oppure vai in viaggio per la settimana bianca e quindi passerai la giornata sulle piste?
In casi come questi io personalmente cercherei assicurazioni ad hoc, che coprano in modo puntuale proprio le attività che andremo a fare. Molto più comode e mirate rispetto a quelle generiche.

Viaggio di lavoro

Chi viaggia per lavoro ha esigenze un po’ diverse rispetto a chi viaggia per vacanza, ed ecco perché l’assicurazione dedicata a questa categoria per me è fondamentale. Sono prodotti modulari che possono aumentare la protezione sul bagaglio ad esempio, con attenzione alle attrezzature di lavoro con cui viaggerai. Oppure permettono di avere assistenza su controversie legali e interpreti a tua disposizione. Insomma, un tipo di assicurazione di viaggio perfetta per chi si muove per lavoro.

Questi elencati sono solo i primi 7 punti che devi prendere in considerazione nella scelta di un’assicurazione di viaggio, ne parleremo ancora e approfondiremo i vari punti.

Un saluto,
Cristiano