IN PRIMO PIANO

Come Affittare e Guadagnare con Airbnb: 11 consigli che faranno la differenza

Con questi 11 consigli farai la differenza tra la massa e potrai affittare il tuo alloggio tramite Airbnb con profitto e soddisfazione. Perché gli annunci sono tanti ma quelli costruiti bene e che rendono davvero sono un numero molto più basso. Ecco come posso aiutarti a guadagnare con Airbnb.

, ,

Il logo di Airbnb

Anche in Italia ormai è boom di persone che vogliono affittare e guadagnare con Airbnb, la piattaforma nata negli Stati Uniti e che ha spopolato in giro per il mondo.

È indubbio che sia un modo davvero valido per:

– Arrotondare e guadagnare soldi extra
– Conoscere persone da tutto il mondo
– Aiutare a far conoscere il tuo territorio

Però nel panorama di annunci sul sito per appartamenti o camere in Italia c’è di tutto e di più, dall’affittacamere al B&B e a volte viene meno il senso per cui è nato questo portale.

Airbnb è agli onori delle cronache anche per diatribe e scontri furiosi tra governanti, associazioni di albergatori e legislazioni. Non voglio entrare in argomenti spinosi, l’unica cosa che consiglio prima di tutto e lo ribadirò dopo è: se decidi di affittare con Airbnb dovrai essere più trasparente possibile e seguire le regole che vigono nel nostro Stato. Tutto il resto della confusione lasciamola agli altri.

Prima di andare avanti fatti un giro sul sito, se non lo conosci ancora bene o non ci sei mai stato:

=> Airbnb con Sconto soggiorno

Se ti registri con questo link in più avrai uno sconto per un soggiorno – e vedremo che è molto importante che tu provi Airbnb come ospite – il valore dipende dai periodi, si va dai 20 ai 35 euro di buono sconto, lo vedi cliccando e iscrivendoti.
Chiaramente è valido soltanto per le nuove iscrizioni.

In più con questi 11 consigli farai la differenza tra la massa e potrai affittare il tuo alloggio con profitto e soddisfazione.

IMPORTANTE: Nelle prossime settimane uscirò con un progetto che ti aiuterà a creare da zero – o migliorare se sei già online – il tuo annuncio su Airbnb.

Se hai fretta di partire e non vuoi aspettare

Scrivimi a contatti@cristianoguidetti
Chiamami (o scrivimi su Whatsapp) al +393356748035

e ti presenterò in anteprima la mia proposta 😉

1. Fotografie

Io per primo sono un grande utilizzatore di Airbnb e mi stupisco sempre quando, nella mia ricerca, trovo annunci con foto orribili, sfocate e in cui non si capisce nulla. O ancora, c’è soltanto una fotografia di un ambiente messa lì come se il proprietario fosse troppo occupato per scattare qualche bella immagine del suo appartamento. Assurdo.

Ricorda che più foto metti, meglio è: devi raccontare la tua casa con le immagini. Prenditi del tempo, ormai tutti abbiamo una fotocamera decente, ti basta aspettare una giornata luminosa e iniziare a mostrare il tuo appartamento.

2. Descrizione del territorio

Altro errore molto diffuso: limitarsi a descrivere l’appartamento… racconta invece anche il tuo territorio. Cosa vedere e cosa fare, i luoghi vicini importanti a livello storico, i prodotti tipici, per cosa è conosciuto e per cosa andrebbe riscoperto.

Siamo in Italia gente, devo aggiungere altro?

3. Controlla e studia il calendario dei prezzi

Un momento importante durante la creazione dell’annuncio è la decisione delle tariffe a cui promuoverlo. Airbnb ha uno strumento che consiglia i prezzi ma ti dico da subito che spesso spinge al ribasso e quindi non è così affidabile. Lo fa perché così l’appartamento è più appetibile, soprattutto all’inizio, ma noi dobbiamo sempre valutare obiettivamente il valore della nostra proprietà.

Va benissimo fare qualche offerta all’inizio, ma non dobbiamo pensare di svendere, quindi controlliamo, valutiamo e poi decidiamo grazie a una strategia idonea.

4. Aggiungi consigli su attività o esperienze originali da fare nei dintorni

Oltre a raccontare il territorio indica quali sono le possibili attività originali e di nicchia che si possono vivere dalle tue parti. Qualche esempio: ci sono luoghi in cui si fa arrampicata? Si salta da un ponte? È un territorio ricco si sentieri per le mountain bike? Si può vedere come si produce il tal prodotto tipico?

Hai capito… le possibilità sono infinite e dipendono da cosa offrono i dintorni.

5. Dai le giuste indicazioni

Punto delicato perché spesso ci si dimentica di spiegare come arrivare all’appartamento.
È vero che gli ospiti hanno i nostri contatti ma dare le giuste informazioni, dai principali snodi e punti di arrivo è fondamentale, inserisci proprio le indicazioni da seguire passo passo e vedrai che l’esperienza sarà ottima fin dall’inizio.

6. Rispondi velocemente

Avrai 24 ore per rispondere a una richiesta di prenotazione (se scegli di valutare la richiesta e non inserisci la prenotazione diretta). Il consiglio è quello di rispondere e iniziare a interagire nel più breve tempo possibile.
Se lo fai nei minuti successivi alla richiesta tutta l’esperienza e la tua credibilità crescerà in modo costante. Idem per le richieste successive alla prenotazione, se vengono fatte domande da chi alloggerà da noi è sempre meglio rispondere in breve tempo e in modo esauriente.

7. Fai in modo che le persone si sentano BENE davvero

E questo vuol dire riuscire a valutare se vogliono privacy e quindi essere lasciati stare dopo le opportune informazioni oppure vogliono supporto a aiuto. Il consiglio è quello di… CHIEDERE e dare disponibilità. Si capisce subito che tipo di persone sono. In più avranno sempre il tuo numero di telefono per cui per ogni evenienza darai la tua disponibilità.

8. L’importanza del feedback dopo il soggiorno

Lo scambio di recensioni dopo il soggiorno è un passaggio importante, quanto lo è la prenotazione e il soggiorno stesso. Non lo sottovalutare mai, la forza di Airbnb si basa proprio sullo scambio reciproco, sia come host, sia come ospiti verremo valutati per cui educazione e chiarezza sono doti fondamentali.
Come proprietario ti servirà anche come possibilità di crescita e miglioramento.

9. Non aspettare passivo, promuovi il tuo alloggio

Hai creato il tuo annuncio e ora sei online… bene, se pensi che aspettare in modo passivo che arrivino le prenotazioni sia una buona strategia sbagli di grosso: devi promuovere il tuo appartamento attraverso strategie sui social network ben strutturate e con un’idea in testa.

Mi raccomando: non vuol dire che devi spammare ovunque il tuo annuncio, più sei mirato e utile a chi cerca alloggi, più la tua promozione coglierà nel bersaglio e il tuo appartamento otterrà prenotazioni.

10. Paga le tasse e sii in regola

L’ho già detto all’inizio dell’articolo, è molto importante che tu sia in regola con le leggi del nostro Stato, in questo modo potrai essere trasparente, promuovere e non dover nascondere la tua attività di promozione.

Oltre a questo lavorare in modo etico e pagare allo Stato le tasse che vengono richieste è l’unico modo per risultare anche professionali e richiesti nel medio e lungo termine.

11. Viaggia con Airbnb

Anche questo l’ho già accennato quando ti ho dato il link al sito di Airbnb, è importantissimo che tu lo provi, che dedichi una parte dei tuoi soggiorni prenotando con questo portale… e i motivi sono semplici:

– vedi come lavorano gli altri proprietari (capisci come migliorare o cosa evitare)
– sembra assurdo ma puoi fare promozione, mi è capitato di vedere una sorta di scambio casa tra host o di proprietari che hanno promosso alloggi dei loro visitatori… insomma la condivisione e incrocio di conoscenze potrebbe avere grandi ripercussioni

***

Hai bisogno di un aiuto per partire in modo corretto, con la creazione da zero o il miglioramento del tuo annuncio?
Vuoi ottenere risultati con il tuo annuncio su Airbnb?
Ti servono una serie di strategie per promuovere il tuo appartamento?

Scrivimi a contatti@cristianoguidetti
Chiamami (o scrivimi su Whatsapp) al +393356748035

Un saluto,
Cristiano